Regione Sicilia

Sportello dei Servizi Demografici

Ultima modifica 5 agosto 2016

Lo Sportello dei Servizi Demografici

Sede: Palazzo Municipale (Piano Terra, corridoio a dx), Piazza Sandro Pertini n. 1

Responsabile del Settore III - Servizi Demografici - Dott. Filippo Iovino

Tel. 0923 892047  Fax 0923 892058

mail servdemo@comune.valderice.tp.it

mail filippo.iovino@comune.valderice.tp.it

Pec   protocollo.comunevalderice@postecert.it  comune.valderice@cert.prontotp.net

Operatori dello Sportello:

Anna Maria Maltese – Tel. 0923 892056 fax 892058

Salvatore Rozzisi – Tel. 0923 892056 fax 892048

Orario Invernale di apertura al pubblico:

dalle ore 08,30 alle 13,00 da lunedì a venerdì;

dalle ore 15,30 alle 17,30 il martedì e giovedì;

Orari Estivo di apertura al pubblico:

dalle ore 08,30 alle 13,00 da lunedì a venerdì (nei mesi di Luglio e Agosto);

 

 

SPORTELLO: RILASCIO CERTIFICATI VARI , CARTE D’IDENTITA’ ED AUTENTICAZIONE DI FIRME E COPIE

Allo Sportello dei Servizi Demografici, si possono richiedere i seguenti documenti:

  • Certificato di stato di famiglia
  • Certificato di esistenza in vita
  • Certificato di cittadinanza
  • Certificato di residenza
  • Certificato contestuale
  • Certificato di stato libero
  • Certificato o estratto di nascita
  • Certificato o estratto di matrimonio
  • Certificato o estratto di morte
  • Certificato storico di residenza o di famiglia
  • Certificato di godimento dei diritti politici
  • Documento di identità per minori
  • Carta di identità cartacea

Certificato di Stato di famiglia

Lo Stato di famiglia è il certificato che attesta la composizione del nucleo familiare. Per ottenerlo il richiedente deve presentarsi con un documento di identità presso lo Sportello demografico. Può essere richiesto per tutti i cittadini residenti. Può essere sempre sostituito con l’autocertificazione.

Certificato di esistenza in vita

Il Certificato di esistenza in vita è richiesto per il ritiro della pensione, per l’aspettativa obbligatoria di maternità e per le assicurazioni sulla vita e sanitarie. Per ottenerlo il richiedente deve presentarsi con un documento di identità presso gli uffici anagrafici. Può essere richiesto anche per altre persone. Può essere sempre sostituito con l’autocertificazione.

Certificato di cittadinanza

È il certificato che attesta la cittadinanza. Per ottenerlo il richiedente deve presentarsi con un documento di identità presso gli uffici anagrafici. Può essere richiesto anche per altre persone. È sempre sostituibile con l’autocertificazione.

Certificato di residenza

È il certificato che attesta la residenza anagrafica. Per ottenerlo il richiedente deve presentarsi con un documento di identità presso gli uffici anagrafici. È sempre sostituibile con l’autocertificazione

Certificato contestuale

È il certificato che contiene le seguenti informazioni anagrafiche: residenza, cittadinanza, stato civile, esistenza in vita, anagrafico di nascita. Per ottenerlo il richiedente deve presentarsi con un documento di identità presso lo Sportello dei Servizi Demografici. Può essere richiesto anche per altre persone. È sempre sostituibile con l’autocertificazione.

 

Certificato di stato libero

Il certificato di stato libero attesta la vedovanza, il divorzio e lo stato libero. Per ottenerlo il richiedente deve presentarsi con un documento di identità presso lo Sportello dei Servizi Demografici. Può essere richiesto anche per altre persone. È sempre sostituibile con l’autocertificazione.

Certificato ed estratto di nascita

Il certificato è quello che attesta l’evento della nascita della persona e contiene i dati relativi alla stessa. L’estratto di nascita indica l’ora di nascita e può contenere eventuali annotazioni (matrimoni, divorzi, morte, eventuali aggiornamenti di cittadinanza). Per ottenerlo il richiedente deve presentarsi presso l’Ufficio Stato Civile o presso lo Sportello dei Servizi Demografici ; può essere richiesto anche per altre persone presentando un documento di identità. È sempre sostituibile con l’autocertificazione.

Certificato ed estratto di matrimonio

Il certificato di matrimonio attesta l’evento del matrimonio e contiene i dati relativi allo stesso. L’estratto di matrimonio è un certificato che può contenere eventuali annotazioni (comunione o separazione dei beni, divorzi). Il richiedente deve presentarsi presso l’Ufficio Stato Civile o presso lo Sportello dei Servizi Demografici; può essere richiesto anche per altre persone presentando un documento di identità. Sono sempre sostituibili con l’autocertificazione.

Certificato ed estratto di morte

Il certificato di morte attesta l’evento del decesso e contiene i dati relativi allo stesso. L’estratto di morte è un certificato anche i dati relativi all’ora del decesso. Per ottenerlo occorre presentarsi presso l’Ufficio Stato Civile o presso lo Sportello dei Servizi Demografici con il proprio documento di identità. Sono sempre sostituibili con l’autocertificazione

Certificato storico

Il certificato storico, che va richiesto presso lo Sportello dei Servizi Demografici, attesta le situazioni anagrafiche pregresse di famiglia o delle vicende domiciliari e viene utilizzato nel caso venga richiesto da una Pubblica Amministrazione. Per ottenerlo è necessaria la presenza dell’interessato o di un suo familiare munito di un documento di identità valido. Per i terzi la richiesta deve essere motivata da interessi giuridicamente rilevanti. È sempre sostituibile con l’autocertificazione.

Certificato di godimento dei diritti politici

Il certificato di godimento dei diritti politici è il documento che attesta la capacità elettorale del richiedente, cioè la sua qualità di elettore. Tale capacità è attribuita a tutti i cittadini che abbiano compiuto la maggiore età e che non si trovino nelle seguenti condizioni: essere sottoposti a misure di sicurezza detentive, a misure di prevenzione o a libertà vigilata; avere subìto l’interdizione dai pubblici uffici. Può essere richiesto per l’ammissione a concorsi pubblici in genere (Pubblica Amministrazione, carriere militari, amministrazioni locali), per l’iscrizione in particolari albi quali quello dei Giudici Popolari, nell’Albo Unico degli Scrutatori e nell’Albo dei Presidenti di Seggio. Per ottenerlo il richiedente deve presentarsi presso lo Sportello dei Servizi Demografici o l’Ufficio Elettorale. Può essere richiesto anche per altre persone senza alcuna formalità. È sempre sostituibile con l’autocertificazione.

Certificato d’identità per minori o Legalizzazione di foto

È il documento che attesta l’identità dei minori . Per ottenerlo uno dei genitori deve presentarsi con il proprio documento d’identità, con il minore e n. 2 foto tessera dello stesso presso lo Sportello dei Servizi Demografici.

Carta d’identità cartacea

È un documento di identificazione personale e vale 10 anni. Può essere rilasciato a qualsiasi età, a domanda, può essere resa valida per l’espatrio. In questo caso consente l’ingresso nei paesi dell’Unione Europea. Per il rilascio o rinnovo della carta d’identità occorre presentarsi con un valido documento di riconoscimento o carta di identità scaduta o due testimoni, muniti di valido documento di riconoscimento, e sottoscrivere l’apposito modulo fornito dall’ufficio. Per tutti i tipi di carta d’identità occorrono: n. 3 fotografie (formato tessera) frontali, uguali e recenti ed il pagamento dei diritti di rilascio e di segreteria pari a € 5,42 (€ 5,16 + € 0,26).

La carta d’identità può essere rinnovata anche sei mesi prima della scadenza.

In caso di deterioramento, per ottenere un duplicato, occorre seguire la normale procedura e consegnare il documento danneggiato. Il costo per il rilascio del duplicato è pari ad € 10,58 (€ 10,32 + € 0,26).

In caso di furto o smarrimento, per ottenere un duplicato, occorre una copia della denuncia presentata agli Organi di Polizia.

Qualora si richiede la carta d’identità per il minore con la validità all’espatrio è necessario il consenso espresso da entrambi i genitori o da chi esercita la potestà genitoriale.

Il Personale dello Sportello di Servizi Demografici, oltre al rilascio dei suddetti certificati o documenti, provvede altresì ad:

  • Autenticare le firme e le copie di documenti originali
  • Autenticare le Dichiarazioni sostitutive di atti di notorietà
  • Autenticare le Dichiarazioni sostitutive di certificazioni (autocertificazione, ai sensi art. 46 del DPR 445/2000)

 

 

 

 

 

 

 

AUTENTICA DI FIRME E COPIE CONFORMI

L'Autenticazione di firme e di copie conformi agli originali, viene assicurata prevalentemente da Funzionari Incaricati che operano presso lo Sportello demografico. L’autenticazione è un servizio rivolto a tutti i cittadini, anche non residenti.

In base alla vigente normativa, la sottoscrizione di istanze non è soggetta ad autentica ove sia apposta in presenza del dipendente addetto a riceverle o siano presentate unitamente a copia fotostatica, ancorché non autenticata, di un documento di identità del sottoscrittore in corso di validità.

Per l’autenticazione di firma è necessaria la presenza dell’interessato munito di documento d’identità.

L’autentica di documenti si ottiene presentando il documento originale e la copia da autenticare al dipendente competente a ricevere la documentazione. È altresì possibile rendere una dichiarazione sostitutiva al dipendente dell’Ente richiedente, in cui si attesti che la copia è conforme all’originale (art. 19 del D.P.R. n. 445/2000.

Dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà (art. 47 del DPR n. 445/2000):

L’Atto di Notorietà concernente stati, qualità personali o fatti che siano a diretta conoscenza dell’interessato è sostituito da dichiarazione resa e sottoscritta dal medesimo con la osservanza delle modalità di cui all’art. 38 del DPR n. 445/2000. La Dichiarazione Sostitutiva di Atto di Notorietà resa nell’interesse proprio del dichiarante può riguardare anche stati, qualità personali e fatti relativi ad altri soggetti di cui egli abbia diretta conoscenza.

Nei rapporti con la Pubblica Amministrazione e con i concessionari di Pubblici Servizi, tutti gli stati, le qualità personali e i fatti non espressamente indicabili con la dichiarazione sostitutiva di certificazione (Autocertificazione), possono essere comprovati dall’interessato mediante la Dichiarazione Sostitutiva dell’Atto di Notorietà. Ai sensi della vigente normativa se la dichiarazione è contenuta in istanze dirette ai superiori organi non occorre autentica se presentate personalmente o accompagnate da copia di un documento di riconoscimento. La dichiarazione può essere fatta su moduli predisposti, disponibili presso l’Ufficio autentiche, oppure scritta liberamente o rinvenibili sul sito dell’Ente alla voce modulistica.

Dichiarazione sostitutiva di certificazioni (art. 46 del DPR n. 445/2000):

Sono comprovati con dichiarazioni, anche contestuali all’istanza, sottoscritti dall’interessato e prodotte in sostituzione delle normali certificazioni i seguenti stati, qualità personali e fatti:

  • Luogo e data di nascita;
  • Residenza;
  • Cittadinanza;
  • Godimento dei diritti civili e politici;
  • Stato di celibe, coniugato, vedovo o stato libero;
  • Stato di famiglia;
  • Esistenza in vita;
  • Nascita del figlio, morte del coniuge, dell’ascendente o discendente;
  • Iscrizione in albi o elenchi tenuti da pubbliche amministrazioni;
  • Appartenenza a ordini professionali;
  • Titolo di studio, esami sostenuti;
  • Qualifica professionale posseduta, titolo di specializzazione, di abilitazione, di formazione, di aggiornamento e di qualificazione tecnica;
  • Situazione reddituale o economica anche ai fini della concessione dei benefici di qualsiasi tipo previsti da leggi speciali;
  • Assolvimento di specifici obblighi contributivi con l’indicazione dell’ammontare corrisposto;
  • Possesso e numero del codice fiscale, della partita IVA e qualsiasi dato contenuto nell’anagrafe tributaria;
  • Stato di disoccupazione, qualità di pensionato e categoria di pensione;
  • Qualità di studente;
  • Qualità di legale rappresentante di persone fisiche o giuridiche, di tutore, di curatore e simili;
  • Iscrizione presso associazioni o formazioni sociali di qualsiasi tipo;
  • Tutte le situazioni relative all’adempimento degli obblighi militari, comprese quelle attestate nel foglio matricolare dello stato di servizio;
  • Non aver riportato condanne penali e non essere destinatario di provvedimenti che riguardano l’applicazione di misure di prevenzione, di decisioni civili e di provvedimenti amministrativi iscritti nel casellario giudiziale ai sensi della vigente normativa;
  • Non essere a conoscenza di essere sottoposto a procedimenti penali;
  • Qualità di vivenza a carico;
  • Tutti i dati a diretta conoscenza dell’interessato contenuti nei registri dello stato civile;
  • Di non trovarsi in stato di liquidazione o di fallimento e di non aver presentato domanda di concordato.