Regione Sicilia

Assistenza a favore delle persone con disabilità grave prive del sostegno familiare

Pubblicato il 18 gennaio 2018 • Sociale Via San Barnaba, 43, 91019 Valderice TP, Italia

COMUNE DI VALDERICE

PROVINCIA DI TRAPANI

---------

SETTORE VII°

SERVIZIO I° - POLITICHE SOCIALI – SERVIZI SOCIALI

Piani Distrettuali "Dopo di Noi" - Legge n. 112 del 22/06/2016.

SI RENDE NOTO

Che la Regione Sicilia, in attuazione della Legge N°112/2016 del 22/06/2016 "Disposizioni in materia di assistenza a favore delle persone con disabilità grave prive del sostegno familiare", attraverso il Decreto Assessoriale 16 ottobre 2017 n. 2727/S5 ha assegnato le risorse del Fondo per l'Assistenza alle Persone con Disabilità Grave prive del sostegno familiare anni 2016-2017 ed ha approvato gli indirizzi operativi per la definizione dei Piani Distrettuali "Dopo di Noi".

La Legge, n°112/2016 del 22/06/2016, "Dopo di noi" è finalizzata a favorire il benessere, la piena inclusione sociale e l’autonomia delle persone con disabilità grave, quando queste rimangono prive dei genitori che li accudiscano o quando i predetti non sono in grado di fornire loro il supporto necessario.

GLI INTERESSATI AL PROGETTO PER UNA FUTURA AUTONOMIA DEL DISABILE POSSONO MANIFESTARE IL PROPRIO INTERESSE PRESENTANDO APPOSITA ISTANZA AL COMUNE DI RESIDENZA.

LE MISURE DI INTERVENTO finanziate con il fondo della Legge 112/2016 "Dopo di Noi" dalla Regione Sicilia sono quelle elencate all’art.5 comma 4 del D.M. del 23/11/2016:

1. Percorsi programmati di accompagnamento per l’uscita dal nucleo familiare di origine ovvero per la deistituzionalizzazione anche mediante soggiorni temporanei al di fuori del contesto familiare;

2. Interventi di supporto alla domiciliarità in soluzioni alloggiative dalle seguenti caratteristiche: abitazione di origine o gruppi appartamento o soluzioni di co-housing per non più di 5 persone, che riproducano le relazioni le condizioni abitative e relazionali della casa familiare;

3. Programmi di accrescimento della consapevolezza e per l’abilitazione e lo sviluppo delle competenze per favorire l’autonomia delle persone con disabilità grave e una migliore gestione della vita quotidiana, anche attraverso tirocini finalizzati all’inclusione sociale, all’autonomia e alla riabilitazione;

4. Interventi di realizzazione di innovative soluzioni alloggiative mediante il possibile pagamento degli oneri di acquisto, di locazione, di ristrutturazione e di messa in opera degli impianti e delle attrezzature necessari per il funzionamento degli alloggi medesimi, anche sostenendo forme di mutuo aiuto tra persone con disabilità;

5. In via residuale, interventi di permanenza temporanea in una soluzione abitativa extra-familiare.

I BENEFICIARI DEI PROGETTI

Alla data di presentazione della domanda devono avere i seguenti requisiti:

- Essere residenti in uno dei Comuni del Distretto Socio Sanitario n. 50

- Avere la certificazione di handicap grave ai sensi dell’art.3 comma 3, legge 104/1992, non determinata dal naturale invecchiamento o da patologie connesse alla senilità, prive del sostegno familiare*;

- con età 18/64 anni;

- in possesso di ISEE socio-sanitario;

Devono, inoltre, essere in una di queste condizioni particolari:

 Persone con disabilità grave, mancanti di entrambi i genitori, del tutto prive di risorse economiche reddituali e patrimoniali, che non siano i trattamenti percepiti in ragione della condizione di disabilità.

 Persone con disabilità grave i cui genitori, per ragioni connesse, in particolare, all’età, ovvero alla propria situazione di disabilità, non sono più nella condizione di continuare a garantire loro nel futuro prossimo il sostegno genitoriale necessario ad una vita dignitosa.

 Persone con disabilità grave, inserite in strutture residenziali dalle caratteristiche molto lontane da quelle che riproducono le condizioni abitative e relazionali della casa familiare, come individuate all’art. 3, comma 4.

*Prive del sostegno familiare in quanto:

- mancanti di entrambi i genitori;

- i cui genitori non sono in grado di fornire adeguato sostegno

- o con prospettiva del venir meno del sostegno familiare.

Questi possono presentare domanda di richiesta di valutazione multidimensionale e stesura del Progetto Personalizzato ovvero del Piano Assistenziale Individualizzato (P.A.I.), ai sensi del D.M. 23/11/2016 e del D.A. del 16 ottobre 2017 n.2727/S5.

COME FARE LA DOMANDA

Le domande devono essere presentate al Comune di residenza facente parte del Distretto Socio-Sanitario n. 50, Comune Capofila Trapani, da parte di Persone con disabilità e/o dalle loro famiglie o da chi ne garantisce la protezione giuridica e, nel caso di realizzazione di innovative soluzioni alloggiative, anche da Associazioni di famiglie di persone disabili, Associazioni di persone con disabilità ed Enti del Terzo Settore.

Le istanze per l’accesso ai benefici previsti dal presente Avviso, dovranno essere redatte utilizzando il modello allegato al presente avviso e, presentate entro e non oltre il 31 Gennaio 2018 con le seguenti modalità: tramite Pec agli indirizzi Uffici Servizi Sociali dei Comuni di residenza o tramite consegna a mano all’Ufficio protocollo del Comune di residenza.

Alle domande vanno allegati i seguenti documenti:

Per tutte le domande:

- Documento di identità in corso di validità della persona disabile e di chi presenta la domanda stessa se non coincidente;

– nei casi di persone disabili rappresentate da terzi: copia del provvedimento di protezione giuridica;

– certificazione di disabilità grave ai sensi della legge 104/92 art.3 comma 3.

Per le domande relative agli interventi per realizzazione di innovative soluzioni alloggiative (punto 4) allegare anche a seconda della tipologia d’intervento:

- preventivo di spesa per il pagamento degli oneri di acquisto o di ristrutturazione o la messa in opera degli impianti e delle attrezzature necessarie per il funzionamento degli alloggi medesimi;

- breve relazione tecnica;

- contratto di locazione/atto di proprietà;

- documentazione attestante le spese relative al canone di locazione.

I Comuni si riservano di richiedere ulteriore documentazione eventualmente necessaria.

LA CONCESSIONE DELL’EVENTUALE BENEFICIO RESTA COMUNQUE SUBORDINATO ALLA VALUTAZIONE MULTIDIMENSIONALE, ALL’APPROVAZIONE DEL PROGETTO REDATTO DAL DISTRETTO E AL FINANZIAMENTO DELLA MISURA.

Gli Uffici di Servizio Sociale di ciascun Comune facente parte del Distretto Socio-Sanitario 50 comune capofila Trapani restano a disposizione per qualsiasi informazione e/o chiarimento.

Informativa sul trattamento dei dati personali

Ai sensi dell’art.13 D.Lgs 30 giugno 2003 n.196, i dati acquisiti in esecuzione del presente avviso verranno utilizzati esclusivamente per le finalità relative al procedimento amministrativo per il quale gli anzidetti dati vengono comunicati, secondo le modalità previste dalla legge e dai regolamenti vigenti. Titolare del trattamento è il responsabile del procedimento.

Le domande saranno valutate in ordine cronologico, in base alla data di presentazione.

Per Informazioni Ufficio Servizi Sociali, via San Barnaba, 43 , Valderice.

La Dirigente  Laura Bondi   

Il Sindaco  Girolamo Spezia

Modello di Domanda

Allegato 175.00 KB formato pdf
Scarica